Spalletti: “Bene Lautaro, Dalbert sta crescendo. Modric? Continuo a sognare…”

Le parole dell’allenatore nerazzurro al termine di Inter-Lione —

Pubblicato alle ore 22:25 — Nel secondo impegno della International Champions Cup 2018 l’Inter batte il Lione 1-0 grazie al gol di Lautaro Martinez. Al termine del match, Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport:

Lautaro Martinez con Nainggolan e Icardi? Se si fanno questi calcoli qui, è chiaro che poi il piccolo problemi a metterli tutti insieme si trova. Se poi si va a diluirli nelle partite, tutte le squadre che fanno la Champions hanno 20 giocatori dove se non gioca uno gioca un altro, tutti non possono giocare. Lautaro regge botta sempre, non si sposta di un centimetro e poi la sa gestire la palla addosso. Per quanto riguarda il non intasare quella posizione di Mauro, diventa fondamentale che qualche volta si defili. Se Icardi gioca vicino a uno che sa prendere la palla addosso e gli chiude questi triangoli sullo stretto, è quello di cui abbiamo sofferto l’anno scorso”.

DALBERT E ASAMOAH – “Dalbert sul gol ha messo una bellissima palla, lo scorso anno qualche volta lo abbiamo attaccato, ma ha delle buonissime qualità e sta facendo vedere una crescita abbastanza importante. Anche Politano ha giocato dietro la prima punta l’anno scorso, anche lui ci sa giocare. Ma le partite sono moltissime. Siamo giusti per quello che c’è da fare, chiaro che poi si sceglie sempre quelli migliori. Si fa la formazione scegliendo e non bocciando. Nella prima Asamoah a sinistra o in mezzo al campo? Tutti e due, siamo riusciti a prendere due situazioni in una scelta soltanto e ci danno soluzioni maggiori per il futuro. Asamoah è un giocatore più maturo rispetto a Dalbert, sa quando deve forzare una giocata o fare un passaggio inutile per aspettare che la squadra si sia riaperta. Dalbert ha più strappo, è veramente una vampata quando decide di accelerare. Davvero pochi hanno la sassata che ha Dalbert come tiro. Nainggolan può fare tutti i ruoli del centrocampo, quindi è possibile vedere in qualche partita vedere Icardi davanti, Lautaro numero 10 e Nainggolan mediano”.

MODRIC – “La società ha fatto vedere di lavorare in maniera coerente e seria in questo momento qui. Stanno cercando di mettere in pratica tutto quello che riteniamo giusto. Loro hanno il loro modo di pensare ed è chiaro che un giocatore di quel livello lì, sarebbe importante. Io continuo a sognare insieme ai tifosi, però abbiamo le carte in regola per sopperire a tutto quello che succederà. Mancano ancora pochi giorni, se poi all’ultimo momento prendessero Messi, lo accetterei volentieri

Sky Sport

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *