Spalletti attende le ultime due pedine: mancano Dembélé e un terzino

Fino al raduno non ci saranno nuovi arrivi, ma il ds Ausilio è al lavoro per completare l’Inter —

Pubblicato alle ore 8:45 — Dopo aver sanato il bilancio con circa 50 milioni di plusvalenze e aver già messo a segno 5 colpi per Spalletti, è stata una domenica di tranquillità quella dell’Inter. A meno di sorprese fino al raduno del 9 luglio non ci saranno altri ingressi, nessuna fretta per quanto riguarda gli altri obiettivi. Il tecnico nerazzurro aspetta ancora un centrocampista e un terzino per completare la sua squadra.

“In mezzo al campo l’identikit perfetto porta a Mousa Dembélé del Tottenham, attualmente impegnato al Mondiale. Il belga garantisce muscoli e centimetri, ma anche buone geometrie. Il punto chiave resta la corte di alcuni club cinesi sul giocatore: in Cina è periodo di mercato di riparazione e generalmente in questa finestra è difficile fare follie. Ma servirà una proposta indecente per convincere Dembélé a lasciare l’Europa per l’Asia: ecco, il giocatore punta a un super contratto, altrimenti resterà in Europa. L’Inter è alla finestra, aspetta l’evolversi della situazione ma intanto ha già fatto sapere il proprio interesse al giocatore. Per il ruolo di terzino sono sempre in corsa Vrsaljko (Atletico), Zappacosta (Chelsea), Vidal (Barcellona) e Darmian (Man. United), oltre a Florenzi, obiettivo concreto qualora non dovesse rinnovare con la Roma. Non c’è fretta, come per Malcom, che ieri si è regolarmente presentato al raduno del Bordeaux. Anche perché i grandi obiettivi (plusvalenze comprese) sono già stati centrati”.

Gazzetta dello Sport

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *