Riscatti complicati per Cancelo e Kondogbia. Ecco la situazione

All’Inter servono 35 milioni per riscattare il terzino portoghese —

Pubblicato alle ore 8:15 — Dopo un inizio di stagione complicato, Joao Cancelo si è preso l’Inter. Negli ultimi mesi il terzino è sempre partito in campo dal primo minuto, conquistando, partita dopo partita, la fiducia di Luciano Spalletti e l’affetto dei tifosi. Come riporta la Gazzetta dello Sport, adesso la società nerazzurra deve fare i conti con un riscatto alto, strettamente legato alla situazione di Kondogbia: “Va dunque riscattato, però 35 milioni (da versare al Valencia entro il 30 maggio) non sono pochi per un club al quale Suning ha per ora imposto la politica dell’autofinanziamento totale. Nello stesso periodo gli spagnoli dovrebbero pagare all’Inter 25 milioni per entrare definitivamente in possesso del cartellino di Kondogbia, ma l’eventuale cessione del francese garantirebbe una limitata plusvalenza in favore dei nerazzurri, e quindi in prospettiva fair play finanziario aiuterebbe fino a un certo punto a livello di copertura dell’affare Cancelo. E non è oltretutto ancora da dare per scontato il riscatto del francese. Lo stesso club spagnolo è infatti costretto a fare qualche attento conto in casa di questi tempi. A parte le questioni fair play finanziario o altro, a Valencia starebbero discutendo con l’Ue riguardo a una multa da 23,4 milioni di euro, così si leggeva in questi giorni anche sull’edizione web del Mundo Deportivo. Molto semplice allora il discorso Cancelo-Inter: in assenza di entrate importanti nel prossimo mercato, in corso Vittorio Emanuele avrebbero di fatto una sola via sicura per portare a casa il portoghese senza entrare in collisione con l’Uefa, ovvero vendere un pezzo da novanta

Gazzetta dello Sport

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *