Miranda saluterà l’Inter a fine stagione, le opzioni sono Andersen, Mancini e due veterani

Sarà l’ultimo anno per Miranda, l’Inter farà rivoluzione in difesa —

Pubblicato alle ore 13:30 —

Il mercato invernale dell’Inter non sarà all’insegna di grandi colpi. Il club nerazzurro è ancora sotto il settlement agreement e quindi a ogni acquisto pesante serve una cessione dello stesso livello, e poi la società dovrà chiudere il bilancio ’18’19 con una plusvalenza entro il 30 giugno.
Sarà probabilmente Beppe Marotta il colpo di gennaio del mercato dell’Inter. Chiaramente l’Inter non si farà trovare impreparata e se Spalletti farà capire di aver bisogno di rinforzare la squadra soprattutto nella volata Champions in campionato, qualcosa verrà fatto. Magari si troverà un prestito con diritto di riscatto come avvenne dodici mesi fa con Rafinha, a meno che la dirigenza nerazzurra non incassi denaro da determinante uscite (Gabigol o uno fra JoaoMario e Candreva se dovessero chiedere loro la cessione) e possa così permettersi un investimento, per lo più a centrocampo (piace l’ex Benassi, già cresciuto nel vivavio nerazzurro, ma la Fiorentina difficilmente lo cederà a metà stagione)”, spiega Tuttosport.

Il vero mercato l’Inter lo farà in estate cercando rinforzi importanti, ma senza smembrare la squadra. Il quotidiano continua: L’idea principalmente è quella di puntare su due centrocampisti, uno di qualità e l’altro più atletico, e un grande attaccante esterno. Poi serviranno probabilmente un portiere di riserva se Padelli non rinnoverà e un centrale se Miranda dovesse chiedere di andare via con un anno di anticipo rispetto alla scadenza di contratto: in quel caso due strade, o un prospetto come Andersen (Sampdoria) o Mancini (Atalanta), oppure un veterano in scadenza di contratto (Godin dell’Atletico o Vertonghen del Tottenham)”. 

Tuttosport

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *