La qualificazione alla Champions vale 15 milioni. Nuova formula e premi da record

Con la nuova Champions aumentano tutti i ricavi per le squadre partecipanti —

Pubblicato alle ore 16:30 — L’Inter deve assolutamente raggiungere l’obiettivo stagionale e qualificarsi per la prossima Champions League, anche per questioni economiche. Solo con l’accesso alla competizione europea entreranno nelle casse nerazzurre 15 milioni di euro e poi andando avanti i ricavi potrebbe essere importanti. Ancor di più perché dalla prossima stagione il fatturato della Champions aumenterà del 40% e i premi per i club  saliranno al 35%. La recente riforma del torneo porterà ad avere 16 squadre provenienti dai 4 primi campionati per ranking Uefa, ovvero Spagna, Inghilterra, Italia e Germania. Tv e sponsor hanno scommesso sulla nuova formula e i contratti del triennio 2018-21 sono classificati in 4 categorie. 1) market pool (15%); 2) premi di partecipazione (25%); 3) premi da risultati stagionali (30%); 4) premi da risultati storici (30%). La vera novità è quest’ultima voce che sottrae qualcosa al market pool (nelle ultime stagioni i club italiani si dividevano circa 100 milioni all’anno).

RANKING «STORICO» – Il market pool (proporzionale al valore dei diritti tv nazionali) esiste ancora, ma si è ridotto: da 580 milioni è sceso a circa 300. Invece il premio partecipazione è più o meno simile: dai 406 milioni del 2017-18 si passa a circa 480 milioni. Aumentano i premi per i risultati stagionali, da 380 a 600, riconoscendo così più valore al «campo» (bene). Infine, la voce più originale, i premi per il ranking storico. In pratica, i risultati di tutte le coppe, fin dalla prima edizione, sono calcolati e «pesati»in base all’epoca. Quelli più recenti, com’è logico, valgono di più. È stata così stilata una classifica di tutti i tempi nella quale, crediamo, Real Madrid, Milan, Bayern, Liverpool, Barcellona dovrebbero essere ai primi posti, ma anche la Juve e l’Inter non dovrebbero essere messe male. Questa voce vale 528 milioni, la squadra al primo posto ne prenderà 32, quindi a scalare fino all’ultima. Si tratta di una concessione ai grandi club che hanno fatto la storia di questo torneo.

Come detto, qualificarsi alla prossima Champions League frutterà 15 milioni e ci saranno aumenti nei premi per tutti i passaggi di turno e per i risultati nel girone eliminatorio. Vincere il gruppo vale 2,7 milioni; arrivare agli ottavi 9,5; ai quarti 10,5; alle semifinali 12; alla finale 15. Sollevare la coppa, appunto, 19. Vincendo tutte le partite, sarebbero 82 milioni e passa soltanto di risultati e quota partecipazione. Questa nuova formula durerà fino al 2021, ma ci sono già trattative in corso per il triennio successivo, simile ma con qualche aggiustamento tipo un paracadute per la quinta del ranking, oggi è la Francia.

Gazzetta dello Sport 

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *