De Vrij-Skriniar, il nuovo muro prende forma. In attesa di Miranda

La Difesa prende forma con De Vrij e Skriniar —

Pubblicato alle ore 9:00 —

Pian piano, il muro formato da Milan Skriniar e Stefan De Vrij prende forma. E, non a caso, solo un inconveniente fisico ha costretto Spalletti a rinunciare a uno dei due in questo avvio di stagione, segnatamente lo slovacco a Reggio Emilia alla prima giornata. Poi, sempre in campo insieme l’ex Samp e l’olandese. “Muscoli, centimetri, esperienza internazionale, capacità di essere decisivi sulle palle inattive e piacere nel giocare il pallone. La coppia Skriniar-De Vrij garantisce tutte le qualità che Spalletti pretende dai suoi difensori ed è dalla loro intesa che l’Inter potrà accelerare la crescita di tutta la squadra – spiega la Gazzetta dello Sport -. Lo insegna la storia della Serie A: se vuoi fare strada e lottare per il titolo, non puoi trascurare la voce «gol subiti». Anche perché in attacco quest’anno le soluzioni non mancano e la missione dell’Inter sarà quella di smarcarsi dalla Icardi-dipendenza”.

Nelle ultime due giornate di campionato, la coppia De Vrij-Skriniar è stata la migliore della Serie A per numero di palloni giocati (349), passaggi riusciti (288) e palloni recuperati (27): è il segno tangibile di come Spalletti stia cambiando la filosofia dell’Inter – si legge -. In campo Skriniar è sempre stato la certezza di Spalletti. Semmai è diventata un’incognita il suo futuro, dopo lo stop alla trattativa sull’adeguamento e il rinnovo di contratto. Lo slovacco pretende più dei 2,5 milioni offerti dall’Inter per prolungare l’intesa oltre al 2022. Non una priorità, comunque. Quella resta il campo e la crescita della squadra. Magari anche tenendo conto che Miranda scalpita per dare il suo contributo, così come da programma originario, soprattutto in ottica Champions”.

Gazzetta dello Sport

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *