D’Angelo: “Se gira Brozovic, gira l’Inter: anche in Europa se ne sono accorti”

Il commento del giornalista della Rosea —

Pubblicato alle ore 11:00 — Tra le pagine dell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il giornalista della Rosea Vincenzo D’Angelo ha detto la sua sul momento di Marcelo Brozovic“Un amore nato ufficialmente la scorsa primavera, dopo mesi di corteggiamenti, di tentativi tante volte deludenti e alcune volte interlocutori. Ma poi ecco la passione, così forte da rendere Brozovic un giocatore imprescindibile nello scacchiere tattico di Luciano Spalletti. Da talento altalenante a perno del nuovo progetto, senza indugi. Perché in estate questo ha detto e ripetuto Spalletti al croato e alla sua dirigenza: Brozo non si tocca. E allora ha suggerito ad Ausilio e Gardini di concentrarsi su altri ruoli per rinforzare la squadra: Nainggolan primo obiettivo, e poi tutto sugli esterni offensivi, per aumentare gol, imprevedibilità e qualità sulla trequarti. Solo l’arrivo di Modric avrebbe potuto cambiare qualcosa, nella forma più che nella sostanza. L’Epic regista è sempre stato fondamentale per Luciano e questo avvio di stagione ha spiegato bene perché: se gira Brozo è un’altra Inter. Se ne sono accorti anche in Europa”.

Gazzetta dello Sport

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *