Astori, Malagò: “Giusto il rinvio. Derby partita discussa ma l’Inter, Borja Valero e Vecino…”

Le parole del presidente del Coni e commissario della Lega in conferenza stampa —

Pubblicato alle ore 15:30 — Il presidente del Coni e commissario della Lega, Giovanni Malagò, in una conferenza stampa ha voluto ricordare Davide Astori, il capitano della Fiorentina deceduto nelle scorse ore.

Mi ha contattato il direttore generale Marco Brunelli dandomi la notizia, stavo per prendere parte a una riunione importante quando mi è stata data la comunicazione. Subito dopo, visto che stavano scendendo in campo Genoa e Cagliari, mi sono messo in contatto con il Presidente del Cagliari Tommaso Giulini che mi ha ribadito la sua intenzione di non giocare. Poi ho sentito anche il presidente del Genoa Enrico Preziosi. Ho capito subito che la partita che potesse essere maggiormente in discussione sotto il profilo del rinvio, era evidentemente la partita di questa sera con 80 mila biglietti venduti, Milan-Inter. Fra le società che manifestavano questo stesso sentimento c’erano i dirigenti dell’Inter, in particolare Gardini e Antonello, dicevano che due compagni, Borja Valero e Vecino, avevano uguale sentimento”.

“Ho parlato con il capo della Polizia, ho manifestato la mia ferma intenzione di rinviare tutta la giornata nel campionato di Serie A. Loro hanno ribadito che erano assolutamente d’accordo. Devo dire che lo stesso Milan ha dato l’immediata disponibilità a farlo. Mi sono confrontato con più di un medico estremamente qualificato, sulla base di quelle che sono state queste testimonianze, invito a non lasciarsi trasportare a nessuna illazione. Le ipotesi tecniche di quello che è successo, rientrano nel campo di quelle che sono alcune possibili situazioni di questi casi. Nessun medico mi potrà mai dire che c’è un rimedio certo per ciò che riguarda il rischio di quella che è una morte improvvisa. Domani c’è una riunione in Lega con i dirigenti e i presidenti delle varie società“.

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *